HOME - MEDICINA ESTETICA

IL TRATTAMENTO CON TOSSINA BOTULINICA

II Farmaco

La Tossina Botulinica è un medicamento utilizzato allo scopo di ridurre l'eccessiva o anormale contrazione di uno o più muscoli, pertanto viene utilizzata particolarmente nelle patologie chiamate distonia e nella spasticità. L'eccessiva contrazione può causare spasmi, tremori, rigidità e dolore. Essa agisce bloccando l'impulso che normalmente produce la contrazione delle fibre muscolari, ma questo effetto è transitorio e reversibile.
Come viene eseguita l'iniezione - L'iniezione viene praticata direttamente sul muscolo affetto, spesso su più punti di applicazione per i muscoli più lunghi e grossi affinchè essa agisca meglio. Talvolta utilizziamo l'apparecchio di elettromiografia come guida per individuare meglio i muscoli da trattare. Questa macchina registra l'attività elettrica del muscolo e ci permette di registrare l'attività muscolare mentre iniettiamo la tossina botulinica. La iniezione non è più dolorosa di una normale puntura, comunque, specialmente nei bambini, utilizziamo una sostanza anestetica prima del trattamento.
Quanto tempo occorre - Normalmente sono sufficienti 60 minuti tra il tempo di valutazione e di iniezione al primo appuntamento, circa 30 minuti le volte successive, dipende anche dal numero di muscoli da trattare. Noi utilizziamo un protocollo di valutazione clinico funzionale che prevede la somministrazione di scale di valutazione e riprese videocinematiche. Tale metodo ci permette di verificare i risultati in modo più obiettivo. Cosa succede dopo l'iniezione - Dopo 1-3 giorni la tossina botulinica comincia ad agire e normalmente raggiunge la piena attività in 2 settimane. Alcuni muscoli ed alcune persone rispondono più velocemente di altri. Nella spasticità il benefìcio della terapia potrebbe apparire più tardi. Sulla sede di iniezione può notarsi un arrossamento o essere accusato lieve dolore. E' segnalata una lieve sintomatologia simile all'influenza, ma non è necessario eseguire alcun trattamento. Sono comunque tutti rari effetti collaterali. Dosi e tempi di somministrazione - II risultato dipenderà dalla risposta individuale pertanto, non conoscendo inizialmente l'esatta risposta, cominciamo ad iniettare una dose media, per modificarla eventualmente dopo averne osservato la risposta nelle successive settimane. A volte è necessario eseguire più trattamenti per individuare la migliore combinazione tra muscoli e dose di tossina. Comunque, se per i casi di distonia o contratture da emispasmi facciali il trattamento va ripetuto ogni tre mesi,nei casi di spasticità in alcuni soggetti l'effetto può durare anche sei mesi o più. In alcuni casi di lesione recente del sistema nervoso centrale, anche una sola infiltrazione di tossina botulinica può essere utile al programma di fisioterapia. La Riabilitazione -La tossina botulinica non cura la patologia ma ti aiuta a controllarla meglio. Il trattamento riabilitativo, specialmente nei casi di spasticità, è fondamentale durante il periodo d'azione della tossina che favorirà risultati migliori e più duraturi.
Cosa succede nei trattamenti a lungo termine - Ci sono moltissime persone nel mondo trattate da decine di anni senza problemi. Circa il 5-10% degli individui trattati diventano immuni e non riescono più a trarre benefìcio. Ciò viene contrastato dall'uso di basse dosi e grazie all'immissione in commercio di nuove formulazioni.


6/8/2006

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: