HOME - DERMATOLOGIA

Aspirina contro il melanoma?

Aarhus University

Lo studio dell'Aarhus University Hospital pubblicato sulla rivista di settore "Cancer", della American Cancer Society, ha evidenziato le proprietà dell'aspirina nella prevenzione di alcuni tipi di tumore alla pelle, nello specifico il carcinoma basocellulare, il carcinoma a cellule squamose e il melanoma maligno, quello più ostico da trattare, dichiarando che assumere aspirine potrebbe ridurre del 21% il rischio di melanoma, il tumore della pelle. Secondo quanto riportato, pare che proprio questo famosissimo farmaco, grazie al suo effetto anti- infiammatorio, ridurrebbe il rischio di insorgenza di questo particolare tipo di cancro. Lo studio sarebbe stato condotto su un campione molto vasto, composto da ben circa 60.000 donne caucasiche di età compresa tra i 50 e i 79 anni, per un periodo di 12 anni di follow up.
Dopo aver analizzato i dati relativi al campione, gli studiosi statunitensi avrebbero constatato che le donne che assumevano un più alto numero di aspirine avrebbero avuto un rischio minore del 21% di sviluppare un melanoma rispetto a coloro che invece non ne facevano uso, o che comunque ne facevano un uso molto più ridotto rispetto alle prime.
Ma non finisce qui. Secondo quanto emerso infatti, assumere per un periodo prolungato questo particolare farmaco, avrebbe ulteriormente ridotto il rischio di cancro della pelle: dopo un anno il rischio scenderebbe dell'11%, tra uno e quattro anni del 22%, e oltre i cinque anni scenderebbe del 30%.
Già altre ricerche in passato avevano sottolineato l'effetto protettivo dell'aspirina sullo sviluppo tumorale, ma ora giunge una nuova conferma riguardo il cancro della pelle.
La riduzione del rischio di sviluppare il melanoma è stata osservata solo per l’aspirina e non per altri Fans, come ibuprofene o naprossene o con il farmaco acetaminofene.
Questi dati, concludono i ricercatori, potrebbero dimostrare, se supportati anche da altre ricerche in futuro, che la riduzione del rischio di sviluppare un cancro alla pelle sia dovuto dall'effetto antinfiammatorio e l’effetto unico dell’aspirina potrebbe essere dovuto al fatto che il farmaco agisce attraverso pathway molecolari lievemente differenti rispetto agli altri Fans e che alcuni di questi potrebbero essere specifici per il melanoma.
Comunque, questi risultati non suggeriscono l’utilizzo regolare di aspirina per prevenire il melanoma, anche perché l’uso prolungato del farmaco può essere associato a eventi avversi, quali ulcere e sanguinamenti.
Nonostante ciò i risultati ottenuti sono incoraggianti anche perché l’aspirina ha già dimostrato di avere effetti protettivi nei confronti delle malattie cardiovascolari e del cancro al colon retto nelle donne.

Nim
02/04/2013

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: