HOME - ENDOCRINOLOGIA

L’ENDOCRINOLOGIA PEDIATRICA

L’endocrinologia pediatrica si occupa dei problemi della crescita staturale, dello sviluppo sessuale, della funzione surrenalica, delle malattie della tiroide congenite ed acquisite, anche su base autoimmune, del diabete, delle endocrinopatie secondarie a malattie quali talassemia major, malattie neoplastiche, malattie renali e obesità.


A differenza dell’endocrinologo dell’adulto che si occupa di soggetti che hanno ormai completato la loro crescita, l’endocrinologo pediatra studia e cura la crescita staturale e ponderale del bambino, ed è pertanto prima che endocrinologo, auxologo dal greco auxano (crescere) e logia (studio).


Nell’ endocrinologia pediatrica vengono quindi diagnosticati e seguiti dall’infanzia fino all’adolescenza i bambini con deficit dell’ormone della crescita, sindrome genetiche come la sindrome di Turner o di Down, pubertà precoce, ritardo puberale fino all’ipogonadismo, ipo e iper tiroidismi, problemi di eccesso ponderale nel bambino e anche problematiche connesse con la differenziazione e lo sviluppo sessuale, nonché problemi correlati ad eventuale intolleranza glucidica.


Nel bambino la crescita è un indice molto sensibile dello stato nutrizionale e, più in generale, dello stato di salute: molte malattie croniche dell’infanzia sono infatti caratterizzate da un ritardo di crescita. Un disturbo della crescita è una alterazione del normale ritmo di sviluppo di un bambino.


Alterazioni della crescita di un bambino, sia in difetto che in eccesso, possono dipendere da patologie ormonali, che, se curate in tempo, possono risolversi completamente permettendo al bambino di riprendere la sua normale crescita.


Intervenire precocemente in un difetto di produzione di ormoni della crescita staturo-ponderale e puberale può individuare e risolvere patologie anche gravi delle ghiandole responsabili della produzione di tali ormoni e permettere al bambino una crescita ottimale senza rischiare di arrivare alla tarda adolescenza con severe basse stature od obesità su cui non è più possibile intervenire.

Redazione NuonaItaliaMedica
30/06/2015

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: