HOME - MEDICINA ESTETICA

Medicina Estetica: novità 2017

Le ultime proposte nel campo dei trattamenti per ringiovanire il viso offrono diverse opportunità di scelta per ottenere ottimi risultati e apparire con la pelle del volto più tonica e senza segni. Quello che sempre più pazienti richiedono è di sottoporsi a trattamenti che non siano invasivi e che soprattutto diano risultati ottimali in tempi brevi.

Sono in arrivo nuove iniezioni sciogli-grasso grazie ad un nuovo farmaco sintetico che sarà in grado di sciogliere le cellule di grasso, inizialmente poste nell'area del sottomento per ottenere un profilo più definito e pelle tesa, grazie all'espulsione del tessuto adiposo.

I filler avranno nuove formulazioni per risultati sempre più duraturi, più naturali e meno dolorosi. Anche il naso e le occhiaie sono trattati grazie all'utilizzo dell'acido ialuronico che permette di avere risultati paragonabili a quelli che si possono ottenere con un intervento chirurgico. Svolta anche per la tossina botulinica che sarà utilizzata in nuovi ambiti come ad esempio per il microbotulino. In tal caso, si utilizza il botulino per ottenere un effetto “rinfrescante” della pelle, andando ad agire su rughe più piccole poste sul collo e décolleté.

Grandissimo ritorno per il peeling, un trattamento che era stato parzialmente abbandonato nel corso degli anni, ma che invece è tornato come validissimo come trattamento anti-età, ma pure per combattere le macchie dalla cute. Naturalmente, sarà sempre fondamentale affidarsi alle mani di un esperto, quindi un medico specializzato, visto che gli acidi utilizzati in modo scorretto possono portare a gravi danni della pelle.

La carbossiterapia se associato all'acido ialuronico potrà dare ottimi risultati per eliminare le occhiaie scure oppure potrà essere utilizzato in abbinamento ad una dieta ed alla stimolazione tissutale per rimodellare il corpo e la cellulite. In aggiunta sin potrà abbinare anche un trattamento ad ultrasuoni per trattare aree difficili del nostro corpo come il collo ed il terzo inferiore del volto.

Grande successo è previsto anche per la biorivitalizzazione, una pratica che aiuta a ritrovare una nuova compattezza ed un'incredibile elasticità della pelle del volto tramite un trattamento di idratazione profonda eseguito con iniezioni cutanee mediante aghi sottili che immettono in profondità acido ialuronico, vitamine e agglomerati di aminoacidi che reidratano e attivano il rinnovamento delle cellule per un effetto finale naturale e sorprendente. Le rughe sottile sono ridotte notevolmente e la pelle appare subito più luminosa.

È bene ricordare che per effettuare tutti questi trattamenti bisogna sempre rivolgersi a dei professionisti certificati del settore e presso strutture che offrano tutte le garanzie per ottenere il massimo ed essere seguiti da personale specializzato, preparato e competente. I medici devono essere specializzati nei trattamenti di medicina estetica ed è chiaro che se hanno una pregressa specializzazione in chirurgia plastica o dermatologica avranno una manualità ottima dovuta ad anni ed anni di pratica ed abilità acquisita sul campo.

Redazione Nuovaitaliamedica
16/01/2017

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: