HOME - CHIRURGIA PLASTICA ED ESTETICA

L'Otoplastica

orecchie "a sventola"

Questa tipologia di intervento è rivolta a coloro che sono afflitti dall'inestetismo delle orecchie "a sventola" ovvero quel caso in cui le stesse mostrano una protrusione di tipo eccessivo: l'aspettativa è quella di renderle meno visibili. Oltre ad avere una ripercussione di carattere estetico sul soggetto, questa problematica ha solitamente risvolti anche sul profilo psicologico del paziente, il quale esterna scarsa autostima e sfiducia nelle proprie capacità.
La procedura chirurgica prevede il rimaneggiamento della cartilagine al fine di avvicinarla al capo e renderla quindi meno evidente; è bene specificare che l'intervento, che dura circa 20 minuti, non genera ripercussioni di alcun tipo sull'attività dell'organo uditivo e che le cicatrici sono invisibili poichè allocate dietro la piega retroauricolare. Per i soggetti più piccoli, ma anche per quelli che tendono a sviluppare troppa preoccupazione e/o tensione, si preferisce l'anestesia generale mentre in linee generali il paziente viene sottoposto ad anestesia locale.

REDAZIONE NIM
7/9/2008

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: