HOME - SESSUOLOGIA

L’ABUSO SESSUALE SUI MINORI

L’ABUSO SESSUALE SUI MINORI


L'abuso sessuale sui minori è una realtà che spaventa.
Le paure e le emozioni che esso suscita in genitori e
educatori lo rendono un problema del quale è meglio
non parlare, non agire, non fare nulla. Si spera
semplicemente che un evento tanto terribile non capiti
mai nella propria famiglia o nella propria scuola; e
questa è l'unica prevenzione che viene messa in atto.
Da anni, invece, in molte altre nazioni, la prevenzione
dell'abuso sessuale viene proposta ai bambini di tutte
le età sia a scuola sia in famiglia, affinché sappiano
difendersi nelle situazioni di rischio e soprattutto
comprendano che il loro corpo e la loro persona hanno
valore e dignità.
Per fare prevenzione con i minori occorre lavorare con
gli adulti che, a vario titolo, hanno contatti con i
minori.
E' quindi fondamentale:
- diffondere informazioni e conoscenze condivise
nell’ambito delle famiglie affidatarie sulla
problematica dell’abuso del minore:
fornire informazione per creare sensibilità;
abbattere quelle difese psicologiche che portano
a ritenere la pedofilia un evento raro;
superare lo stereotipo, che fa pensare che
“riguardi unicamente gli altri";
combattere il pregiudizio che collega la pedofilia
ad ambienti degradati.
“È da parecchio tempo che mi occupo delle
problematiche dell'abuso sessuale sui minori, sia in
qualità di psicoterapeuta, sia di formatrice. Mi ha
indirizzato a ciò l’attività clinica – diagnosi e cura
degli aspetti problematici della sessualità della persona
di ogni età e/o della coppia - ma anche un forte senso
di responsabilità verso una forma di abuso
dell'infanzia che, più di altre, è in grado di scardinare
le normali linee di sviluppo; che si configura quindi
come un attacco confusivo e destabilizzante alla
personalità del bambino e del fanciullo e al suo
percorso evolutivo rendendolo spesso problematico. In
qualità di psicoterapeuta e sessuologa incontro
ragazzi/e e adulti con problemi riguardanti l'area
sessuale nel suo funzionamento, l'identità di genere, le
relazioni sessuali con il partner. In molti casi
emergono episodi tenuti ben nascosti di approcci da
parte di adulti vicini alla famiglia; di seduzione che può
sfociare in rapporti sessuali veri e propri agiti da
parenti adulti o da pre/adolescenti di qualche anno più
grandi.
In qualità di formatrice, nei corsi che conduco con
genitori e educatori trovano modo di emergere in
mamme e papà, maestre di scuola materna, educatrici
di asilo nido e insegnanti, dubbi e perplessità su alcuni
comportamenti “particolari” di bambini o ragazzi/e.
Talvolta ne accennano nei lavori di piccolo gruppo, per
sondare cautamente se qualcuno li condivide; talaltra
utilizzano la presenza dell'esperta ed il segreto
professionale per permettersi di parlarne a tu per tu.
Spesso sono allarmi immotivati.
Altre volte hanno purtroppo ragion d'essere.”

Dott. Carla Maria Brunialti
Psicoterapeuta, sessuologa clinica, formatrice
"CENTRO DI PSICOLOGIA E PSICOTERAPIA",
Rovereto (TN)



BIBLIOGRAFIA
1. SAGGI
Ferraris Oliverio A., Graziosi B., Pedofilia, per saperne di più, Laterza
Parsi M. R., Le mani sui bambini, Mondadori
Malacrea M., Vassalli A., Segreti di famiglia. L’intervento nei casi di
incesto, Raffaello Cortina
Camarca C., I santi innocenti, Baldini & Castoldi (un’inchiesta che
l’autore ha svolto fingendosi pedofilo)
Camarca C., Parsi M. R., SOS pedofilia, guida per affrontare il problema,
Baldini & Castoldi
Pellai A., Le parole non dette, prevenire l’abuso sessuale, comunicare con
i bambini da 5 a 11 anni, Francoangeli
Brown H., Handicappati minori o adulti. Prevenzione contro gli abusi,
2004, Sapere 2000 Ediz. Multimediali
Ainscough C., Liberarsi, Calderini (per gli adulti che hanno subìto abusi
sessuali nell’infanzia)
5
2. ROMANZI
Polesello G., Ti faccio un gioco, Barbera editore, 2005 (abusato diventa
scaltro adulto abusante)
Sciacqua S., Perché non so fischiare, ArabaFenice, 2005 (al capezzale
della madre morente una donna ritorna dolorosamente ai giorni della sua
infanzia, segnati in modo indelebile dagli abusi subìti)
Petrignani S., Come fratello e sorella, Boldini & Castoldi (dai giochi
infantili tra fratello e sorella al legame incestuoso, che perdura da adulti)

Dott. Carla Maria Brunialti
5/27/2010

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: