HOME - MEDICINA ESTETICA

LA CELLULITE E GLI ACCUMULI ADIPOSI

soluzioni

E’ indubbia la predisposizione femminile al fenomeno “cellulite” e “accumuli adiposi”, all'origine di tutto, l'attività degli ormoni femminili che appartengono all’asse ipotalamo-ipofisario-ovarico.
A quest’ultimo livello, si verificano frequentemente ostacoli di varia natura che rallentano il ritorno venoso e il deflusso linfatico dai tessuti adiposi superficiali, in particolare negli arti inferiori, per cui i cataboliti ristagnano più a lungo nel tessuto adiposo, innescando fenomeni infiammatori che danno luogo all’inestetismo cutaneo.
Il termine adiposità localizzata descrive la presenza di un tessuto particolarmente ricco di cellule adipose rispetto alle altre zone del corpo.  Questo concetto si contrappone alla cosiddetta "adiposità generalizzata" che indica una distribuzione omogenea del grasso corporeo.
Premesso che la migliore arma è la prevenzione, vista la gravità del problema occorre attuare soluzioni mirate e decise. Occorre dunque prestare attenzione a tutte le possibili variabili che abbiamo analizzato, dallo stile di vita all'alimentazione fino ad arrivare alla regolare pratica di attività fisica.
Le tecniche proposte attuali più note:
I massaggi, se eseguiti da mani esperte, possono permettere il conseguimento di miglioramenti netti e duraturi in casi di stati edematosi, infiammatori, ritenzione idrica, oltre che per tante problematiche di natura osteo-artro-muscolare. Possono esercitare un ruolo positivo, stimolando la circolazione della zona colpita da adiposità localizzata ed aumentando il senso di benessere generale, ma da soli il loro effetto in termini di riduzione di volume degli accumuli adiposi è assente.
Le creme, le pomate e le fasce addominali, sono ottimi mezzi per la quotidiana cura e idratazione della pelle, indispensabili per mantenerla sana e in buona salute e l'ipertermia favorisce la circolazione aumentando il flusso ematico nella zona di interesse. I prodotti drenanti favoriscono l'eliminazione di sostanze tossiche, eliminando tossine e liquidi in eccesso, ma tutti questi prodotti da soli, non possono avere un’efficacia rilevante.
L’Endermologie è un trattamento effettuato tramite un macchinario che produce un particolare tipo di massaggio
meccanico, distribuito in cicli di sedute settimanali, che si avvale di rulli che esercitano contemporaneamente una pressione positiva ed una opposta pressione aspirante negativa su cute e sottocutaneo. Si ottiene così un lieve e temporaneo modellamento degli accumuli adiposi.
La mesoterapia è un metodo terapeutico, quindi praticabile solo da un medico, che consiste nell’infiltrazione diretta all'interno
del derma di modeste quantità di farmaci di varia natura ad effetto lipolitico, in grado cioè di “sciogliere” localmente il tessuto adiposo, ma tale tecnica non rimuove le cellule adipose.
La pressoterapia si effettua tramite un’apparecchiatura utilizzata in campo estetico e si basa su un'azione fisica che agisce sulla circolazione venosa e linfatica rendendola più efficiente e migliorando di conseguenza gli stati edematosi, ritenzione idrica degli arti inferiori,ecc. e procude una temporanea riduzione dei volume su base edematosa.
La liposcultura è stata concepita per rimuovere e modellare definitivamente il tessuto adiposo sottocutaneo senza necessità di alcuna cicatrice evidente.
Si tratta di un intervento chirurgico, che può essere effettuato esclusivamente da specialisti in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, tramite il quale viene aspirato il grasso in eccesso nelle zone in cui è depositato correggendo gli accumuli adiposi localizzati.

Nim
4/20/2011

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: