HOME - PATOLOGIA CLINICA

La rachicentesi

La puntura lombare, o rachicentesi, o prelievo del liquor è uno degli esami che più frequentemente sono effettuati laddove si debba andare a diagnosticare una patologia infiammatoria del sistema nervoso centrale.
Consiste nel prelievo di una piccola quantità di liquido cerebrospinale. Il liquido cerebrospinale (o liquor) è un fluido limpido e trasparente che riveste, proteggendolo, tutto il sistema nervoso centrale.
La puntura lombare è un’indagine che si esegue in sterilità assoluta, quindi il rischio di infezioni è potenzialmente azzerato, e gli aghi che vengono utilizzati sono di calibro sottilissimo.

La sede dove viene effettuato il prelievo (generalmente gli spazi tra la quarta e quinta vertebra lombare) è sicura, in quanto il midollo spinale termina parecchi centimetri sopra e non esiste alcun rischio di lesioni a nervi periferici. Inoltre, prima del prelievo, viene effettuata una anestesia locale spruzzando del cloruro di etile, che rende la zona insensibile all’introduzione dell’ago.

Una volta prelevato, il liquor viene analizzato in laboratorio.
Scopo fondamentale della puntura lombare è la ricerca nel liquido cerebrospinale di anticorpi (bande oligoclonali) che indicano la presenza di una reazione immunitaria all’interno del sistema nervoso centrale.
Se questi anticorpi fossero presenti in elevata quantità ed esclusivamente nel liquor (quindi non evidenziabili nel siero) risulterebbero altamente indicativi della presenza di uno stato infiammatorio del sistema nervoso. Le bande oligocolonali sono presenti nel 95% dei casi di pazienti con sclerosi multipla.

Alterazioni patologiche del liquor si verificano anche in caso di meningite ,encefalite, sindrome da compressione midollare,emorragia subaracnoidea:quindi l'esame è fondamentale per una diagnosi precisa e corretta.

Gli effetti collaterali possibili post prelievo sono legati solo alla possibile comparsa di cefalea, che si evidenzia in posizione eretta e che si suppone derivi dal riequilibrio del liquido spinale, ma generalmente si risolve entro 48-72 ore e può essere comunque trattata con analgesici.

Nim
7/12/2011

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: