HOME - MEDICINA GENERALE

DISTURBI "CALOROSI"

Quando arriva l'estate, soprattutto quando l'afa si fa sentire e le temperature diventano insopportabili, molte persone risentono negativamente più di altre del caldo e del sole cocente, sviluppando disturbi più o meno intensi. Tra i disturbi più comuni abbiamo il colpo di calore che si presenta con debolezza, malessere generale, confusione e febbre addirittura oltre i 39°, frequenza cardiaca accelerata.Il corpo non riesce a compensare calore e umidità, blocca la normale sudorazione, facendo innalzare la temperatura interna dell'organismo. Se capita è necessario bisogna sdraiarsi a terra in un luogo fresco e sollevare le gambe, facendo aria con un ventaglio, rinfrescarsi con acqua fresca, bere acqua a temperatura ambiente o mescolata con il sale.
Il colpo di sole invece si manifesta con mal di testa, nausea, vomito, scottature e viene provocato da un'esposizione prolungata al sole a testa scoperta. In questi casi è necessario immediatamente mettersi all'ombra e bagnare polsi e tempie con acqua fredda, ma può essere indispensabile mettere la borsa del ghiaccio.
Il calo di pressione o ipotensione dà luogo acapogiro, sonnolenza, malessere generale, poiché il corpo, per irrorare i capillari della pelle impegnati nel sistema complesso della sudorazione, sottrae sangue al resto dell'organismo provocando una vasodilatazione che fa abbassare la pressione.
Per evitare il calo della pressione bisogna bere molto, almeno 2 litri d'acqua ogni giorno in cui magari sono sciolti dei sali minerali, evitando le bevande alcoliche e prediligendo l'assunzione di frutta e verdura.
Un disturbo invece quasi esclusivamente femminile è il gonfiore alle gambe, dovuto alla vasodilatazione facendo aumentare il calibro delle vene, quindi come prevenzione può essere utile non restare seduti per tutta la giornata, ma camminare sulle punte per qualche minuto, a casa effettuare docciature fredde alle gambe.

Se invece non si è al sole o in luogo particolarmente caldo e si avvertono sintomi quali sonnolenza, mancanza di energia accompagnati da mal di testa, la causa può essere una disidratazione, dovuta a perdita di liquidi e sali minerali che non sono stati reintegrati.
Se succede bisogna subito bere liquido a temperatura ambiente, scegliendo un'acqua minerale che possa reintegrare anche i sali persi.

nim
7/20/2012

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: