HOME - TRICOLOGIA

I CAPELLI IN VACANZA

Il sole, il mare e il vento danneggiano la bellezza e la salute dei capelli, sfibrandoli e facendo perdere lucentezza e vitalità e i raggi UV provocano un cambiamento della composizione chimica del capello, che subisce un effetto di fotoossidazione.
Molte persone non sanno che i nostri capelli risentono del cambio di stagione e dello sbalzo di temperature: questi fattori possono acuire problemi di caduta preesistenti e provocare danni alla nostra chioma.
L'innalzamento della temperatura altera l’equilibrio della cute che attraverso il sudore crea le condizioni favorevoli per la presenza di funghi e di altri agenti esterni. Quindi se un’infezione è già in atto, bisogna rivolgersi ad un medico tricologo che possa individuare la natura dell’agente infettivo e prescrivere una cura idonea.
Per questo è importante usare appositi accorgimenti per proteggere i capelli dagli agenti esterni tipicamente estivi e per mantenerne la vitalità e la salute, anche in vista della caduta fisiologica che si verificherà in autunno.
L'uso del phon, dei bigodini e di altri prodotti cosmetici è dannoso per la salute dei nostri capelli, ma in pochi riflettono sugli effetti dei raggi solari.
I raggi solari danneggiano i capelli perché li bruciano e li indeboliscono, quindi è importante indossare un cappello o un foulard e applicare dei balsami o degli oli ricchi di sostanze filmogene e di attivi vegetali ad azione restitutiva ed antiradicalica per nutrire la chioma e proteggerla dall’esposizione diretta dei raggi solari.
Un’attenzione particolare va destinata ai capelli tinti o con le meches, il calore brucia il colore e lo sbiadisce uniformandolo su tutta la chioma.
Quindi è importante curare con grande attenzione i capelli tinti applicando ogni giorno, prima dell’esposizione al sole, una crema protettiva con filtro solare.
In piscina è consigliabile fare il bagno sempre con la cuffia e, se possibile, indossarne prima una di stoffa e poi, sopra, un’altra di silicone per evitare il contatto con gli agenti disinfettanti presenti nell'acqua.
E' buona norma lavare i capelli con maggiore frequenza e con prodotti delicati, magari arricchiti di soluzione idratante: sono da evitare, invece, gli shampoo troppo aggressivi che vanno sostituiti col balsamo dermatologicamente testati e ipoallergenici.

nim
20/07/2012

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: