HOME - CHIRURGIA PLASTICA ED ESTETICA

La ricostruzione post traumi ed ustioni

Gli interventi di chirurgia plastica ricostruttiva più frequentemente eseguiti si effettuano per riparare i danni subiti da pazienti a seguito di traumi o ustioni importanti.
Si definisce ustione quel processo patologico conseguente all´esposizione ad elevate temperature, ad agenti chimici a congelamenti o folgorazioni. Gli infortuni domestici sono la causa piú frequente di ustione (circa il 60%). Gli anziani ed i bambini sono le persone maggiormente colpite. La gravitá di un´ustione dipende in larga parte dal tempo di esposizione e dalla temperatura raggiunta e l'entità dell'ustione viene normalmente valutata attraverso due parametri: la superficie corporea ustionata e la profondità del danno.
Classicamente le ustioni vengono distinte in ustioni superficiali ed ustioni profonde, intendendo fare con questa distinzione una prima discriminazione tra le lesioni che tendono alla guarigione spontanea senza sequele cicatriziali e quelle che invece necessitano di un intervento chirurgico.
Per quanto riguarda invece i traumi cutanei, a seguito di essi, indipendentemente dalla causa generante, abbiamo la formazione di una cicatrice. Le cause di formazione delle cicatrici sono molteplici e tra queste troviamo traumi abrasivi, interventi chirurgici, lesioni da radiazioni ed anche proprio piccole o medie ustioni.
La cicatrizzazione è un fenomeno soggettivo e ad oggi non esiste un esame che a priori possa indicare la probabilitá di avere una cicatrice anomala in senso ipertrofico-cheloideo. Esistono soggetti che per grossi traumi cutanei e/o chirurgici presentano cicatrici piane, morbide rosee, in alcuni casi quasi invisibili. Altri, invece, anche per piccoli traumi danno luogo a cicatrici distrofiche simil cheloideo.
Il trattamento degli esiti di traumi ed ustioni puó essere conservativo o chirurgico. Il trattamento conservativo consiste sostanzialmente nell'utilizzo di creme utilizzate dai pazienti per un massaggio quotidiano delle zone interessate in genere non meno di tre/sei mesi dall'evento traumatico e/o bendaggi con fogli di silicone che svolgono un'azione compressiva e di ammorbidimento delle cicatrici. Le terapie chirurgiche comprendono sia quelle con tecniche chirurgiche tradizionali (lembi, innesti, plastiche a Z, etc) sia le piú moderne tecniche laser. Le tecniche chirurgiche, con l'utilizzo di lembi, innesti o l'espansione cutanea, hanno lo scopo di sostituire il tessuto cicatriziale, retratto e scarsamente estensibile, con tessuto di migliore qualitá, non cicatriziale. Ció determina oltre che un miglioramento funzionale, anche benefici estetici non trascurabili per il paziente.
Nel caso di innesti o lembi ci si riferisce ad un intervento di autotrapianto di pelle derivante dal paziente stesso. Gli innesti vengono prelevati con particolari strumenti chiamati dermotomi calibrando lo spessore in modo che al sito donatore rimanga la possibilità di guarire spontaneamente attraverso l'azione dello strato germinativo della pelle. Gli autotrapianti, di tipo permanente, possono essere costituiti da lembi o innesti di pelle con comprendenti oltre all´epidermide anche la porzione piú superficiale del derma. I prelievi possono essere innestati direttamente o passati prima attraverso uno strumento che li trasforma in reti. In questo modo, creando delle fenestrature, è possibile estendere l'innesto fino ad una superficie 3, 4 volte maggiore rispetto a quella di partenza. In circa 10 giorni il paziente che ha subito i prelievi e gli innesti dermoepidermici, se questi ultimi attecchiscono, può considerarsi guarito. I procedimenti possono necessitare di numerosi tempi chirurgici in base alla disponibilitá dei tessuti, all´estensione dell´ustione ed alla risposta biologica del paziente.
E' importante sottolineare che qualsiasi intervento chirurgico non potrá mai cancellare totalmente una cicatrice o un esito da ustione profonda, ma potrá migliorarne l'aspetto in misura variabile fino a renderli estremamente poco visibile o, se si tratti di esiti sl viso, camuffabili con un adeguato maquillage.

Nim
11/28/2013

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: