HOME - MEDICINA ESTETICA

LA BIOSTIMOLAZIONE

Consiste nel rilasciare nel derma cutaneo delle sostanze che donano tono, elasticità e freschezza alla pelle. I principi attivi utilizzati per la biostimolazione sono solitamente l’acido ialuronico, alcuni aminoacidi e le vitamine piu' efficaci nel combattere l'invecchiamento cutaneo. Questa miscela di sostanze viene introdotta in sede intradermica attraverso aghi molto sottili e corti, che non causano alcun fastido.
La biostimolazione mira, come il termine fa comprendere, a riattivare (stimolare) i fibroblasti, cioè le cellule deputate alla produzione di collagene ed elastina, sostanze naturali fondamentali per la giovinezza del volto.
La biostimolazione, chiamata anche biorivitalizzazione, idratando in profondità la cute, preserva e restituisce alla pelle un aspetto giovanile, soprattutto nei periodi di particolare stress o di cambio di stagione; è consigliata in caso di rilassamento dei tessuti, cute secca, ipotonica od opaca, come accade ad esempio dopo un'intensa e prolungata esposizione al sole, e per correggere le rughe piu' fini. Generalmente, per ottenere un risultato piu' completo, la biostimolazione si abbina a filler a base di acido ialuronico e/o a trattamenti con botulino.
Il trattamento è perfettamente tollerato dalla pelle e viene eseguito a livello ambulatoriale, senza alcuna anestesia. A seguito dell’iniezione può presentarsi un leggero gonfiore nei punti di inoculo e raramente piccolissime ecchimosi della durata di pochi giorni, perfettamente mascherabili con il trucco.
La durata di ogni singola seduta non supera i 15 minuti. Dopo la seduta è possibile truccarsi e riprendere subito la normale vita sociale e professionale. Le sedute vengono ripetute ogni 15-20 giorni.
I risultati sono immediatamente visibili e hanno una durata che varia dai 2 ai 5 mesi; una volta trascorso questo periodo, è possibile ripetere un nuovo ciclo di trattamento.
Possiamo dunque definire la biostimolazione come un programma di bellezza, atta a ringiovanire la pelle in tutti i suoi strati, a partire dall’epidermide (quello più esterno e visibile), ma anche in profondità, nel derma e nell’ipoderma. Oltre all’acido ialuronico possono essere anche iniettate vitamine, prodotti omeopatici specifici, ed aminoacidi precursori del collagene e dell’elastina. Il trattamento è utilizzato anche per prevenzione, in soggetti quindi anche giovani.

Nim
2/21/2014

Archivio articoli Nim

Gli articoli di nuova italia medica



Ricevi i nostri feed, clicca qui


NUOVAITALIAMEDICA CONSIGLIA DI VISITARE: